----------------------------------------------



Episodio 21:  
Il Festival Universitario

La giornata al Festival Universitario trascorre molto piacevolmente e velocemente nonostante la durezza di Mariko verso Henmi e Takashi, spaventanta dal fatto che i due ragazzi  vogliano approfittarsi dell'innocenza e buon cuore di Nanako.
Al termine della giornata, mentre Takashi ed Henmi guardano le tre ragazze allontanarsi, Takashi confida all'amico di provare un interesse molto forte verso Mariko.

Episodio 22:
Serenata di un giorno d'estate

Lady Miya, approfittando di alcuni giorni di vacanza da scuola, invita Mariko e Nanako alla sua villa in campagna per festeggiare con lei e altri membri della Sorority House il suo compleanno.

Arrivata alla sua villa, Lady Miya chiama Mineko, una sua cameriera, affinché le consegni la chiave di una stanza che custodisce, il cui ingresso è vietato a tutti e in cui ogni cosa viene conservata e mantenuto invariata.
Nel frattempo giungono alla villa anche Nanako e Mariko che iniziano subito ad aiutare le ragazze più grandi per i preparativi della festa di Lady Miya.
Durante una pausa, Nanako, passeggiando per il parco della villa sente e segue il suono di un violino carico di amore e malinconia e scopre che a suonarlo è Lady Miya.

La notte, non riuscendo a prendere sonno, Nanako sente provenire dalla stanza chiusa a chiave la voce di Lady Miya, in lacrime, mentre legge un sonetto d'amore di Shakesperare.

Il mattino dopo incuriosita da quanto aveva sentito la notte precedente, Nanako, chiede a Mimoko informazioni sulla camera chiusa, ma la donna fa appena in tempo a dirle che la camera apparteneva a Lady Miya e che l'aveva usata fino ai dodici anni che le due vengono interrotte e sorprese da Lady Miya, che dopo aver sgridato la cameriera ne chiede il suo licenziamento.
Nanako inutilmente tenta di difendere Mimiko, seguendo Lady Miya fino al laghetto della villa, dove la ragazza la invita a tuffarsi in acqua con lei. Nonostante il rifiuto di Nanako, Lady Miya la trascina fino al fondo del laghetto per poi riportarla in superficie poco dopo.

La breve vacanza di Nanako e Mariko si conclude quella sera, le due ragazze prendono il treno per ritornare a Tokyo e Nanako non riesce ancora a credere e a confidarsi con nessuno su quello che le è successo e sul tentativo di Lady Miya di annegarla.

Episodio 23: Il regalo proibito

Ancora scossa da quanto avvenuto in riva al lago nella villa di campagna di Lady Miya, Nanako decide di non presentarsi il giorno dopo a scuola per poter evitare d'incontrarla.

Il giorno del compleanno di Lady Miya tutte le ragazze della Sorority vengono invitate da lei a partecipare al party in suo onore, anche Rei viene invitata personalmente da Lady Miyai.
Tutti i membri della Sorority fanno a gara per riuscire a fare il regalo più bello e costoso a Lady Miya e Rei decide di suonare una musica per violino la stessa che Nanako aveva sentito suonare da Lady Miya durante la sua permanenza nella villa al lago.
Il brano suonato per Lady Miya la fa infuriare e decidere di abbandonare il party, Rei inseguendo la sorella le chiede cosa e perché si è così arrabbiata con lei nel sentire le note di quella musiche che lei ha sempre amato, ma di tutta risposta, cacciandola di casa, Lady Miya afferma che quella musica è quella che più odia al mondo.

Episodio 24: Encore

Il giorno dopo il party, a casa di Lady Miya, Rei incontra suo fratello Takashi a cui chiede spiegazioni di quanto accaduto alla sorella e del motivo del suo odio per quel brano.
Takashi le confida che sei anni fa, loro due trascorsero l'estate nella loro villa di campagna e con loro quella volta si aggiunse anche Henmi.
L'ultimo giorno della loro vacanza decisero di organizzare un piccolo party in cui invitarono tutti i loro vicini, tuttavia quella mattina, Hemni, per impegni personali, dovette allontanarsi dalla villa, promettendo però alla giovane Lady Miya di ritornarvi in serata e poter così prendere parte alla festa con loro.
Da quel momento Lady Miya trascorse tutte le sue ore ad esercitarsi al violino suonando e ripetendo il brano che Rei le aveva dedicato il giorno prima, con il desiderio di suonarlo a conclusione della serata.
Quella sera però, contrariamente a quanto promesso, Henmi non riuscii a far ritorno alla villa, Lady Miya suonò comunque il brano per tutti gli invitati, ma quella fu anche l'ultima occasione in cui la ragazza si esibì pubblicamente.
Anche Lady Miya a casa, nella sua stanza, ricorda di quell'estate di sei anni e della prima volta che vide Henmi e di quando lui le lesse il sonetto di Shakespeare e della sua promessa infranta di tornare in tempo per il party e di come quella fu l'estate più dolce che abbia mai vissuto.

Episodio 25: Rossetto scarlatto

A scuola, Rei avvicina Tomoko chiedendole informazioni sul rapporto che c'è tra Nanako ed Henmi.

In serata Rei si presenta a casa di Henmi e aggrappandosi a lui gli dice che vorrebbe chiedergli tante cose, ma che non può perché altrimenti ferirebbe il suo orgoglio e con queste parole fugge.
Nel frattempo Nanako si reca alla Sorority per un incontro con Lady Miya come richiesto dalla ragazza e qui dopo averle chiesto di non incontrare più Henmi, Lady Miya abbracciando e baciando Nanako le rivela di essere innamorata di lei, ma proprio in quel momento fa irruzione nella stanza Rei.
Rei furiosa attacca Lady Miya chiedendole se non si vergogna per il suo comportamento, accusandola di aver messo da parte il suo orgoglio per amore di Henmi e di aver fatto ammettere alla Sorority Nanako solo per poterla trasformare in una sua adoratrice e allontanarla così dal ragazzo.
Lady Miya negando tutto decide di abbandonare la stanza, lasciando sole Rei e Nanako. Qui Rei chiedendo a Nanako qual è l'orecchio che Lady Miya ha baciato con le sue labbra, e vi appoggia così le sue labbra sopra le tracce del rossetto lasciato da Lady Miya.

Episodio 26: La prova sotto la neve

L'indomani dopo le rivelazioni di Rei, Nanako decide di presentare le sue dimissioni dalla Sorority House.
Nel frattempo Rei ricorda il periodo dopo la morte di sua madre e quando fu accolta nella casa di Lady Miya e del suo viaggio al nord con la ragazza, quando un giorno di neve la convinse a tagliarsi le vene promettendole che subito dopo anche lei l'avrebbe seguita e che questo loro gesto avrebbe permesso alle due ragazze di congelare il momento che stavano vivendo e la loro felicità.
Al suo risveglio Rei si trovò in un ospedale, il polso fasciato e Lady Miya al suo capezzale. Solo in quel momento Rei capii che Lady Miya non aveva avuto il coraggio di seguirla.
Dimessa dall'ospedale Rei decise di andarsene dalla casa di Lady Miya, ma un giorno al suo appartamento si presentò sua sorella, che donandole una bambola la rassicurò dicendole che anche se non era ancora pronta di credere in lei e che presto avrebbe trovato il coraggio per seguirla.

Nanako si reca a casa di Rei e qui sull'ascensore incontra Lady Miya che la invita ad andarsene a casa e ad allontanarsi da Rei, ma Nanako per la prima volta trova il coraggio di fronteggiare la ragazza, non solo consegnandole la sua lettera di dimissioni dalla Sorority, ma anche opponendosi al suo comando.

Sul terrazzo di un palazzo abbandonato Lady Miya incontra Rei, qui la ragazza le dice che si sbaglia a pensare che il suo cuore sia occupato da Henmi. Rei in lacrime le risponde di smetterla di mentirle e che ormai ha capito che quel giorno di neve il suo intento era in realtà un tentativo di suicidio a causa della sua delusione d'amore con Henmi e non il tentativo di serbare e cristallizzare il rapporto con lei.
Lady Miya ridendo, decide di salire sul cornicione del palazzo, dicendole che questa volta sarà lei la prima a buttarsi e poi subito dopo e Rei vorrà potrà seguirla. Rei le dice che questa volta lo faranno insieme e che solo nel momento prima di toccare il suolo lei le crederà.
Lady Miya staccandosi dal cornicione salta, ma Rei la trattiene a se abbracciandola le chiede perdono, dicendole che ora le crede e che non le dubiterà più.
Al suo rientro a casa Rei trova Nanako ad attenderla, qui Rei le chiede se lei sarebbe disposta a morire se qualcuno che amasse le chiedesse di farlo.

Una settimana dopo questi avvenimenti, Mariko si presenta a casa di Nanako e chiede alla sua amica di poter dormire a casa sua per quella notte. Nanako l'accoglie con piacere, ma non appena le due vanno a letto, Mariko scoppia in lacrime.

Episodio 27: Il caso Mariko

Il giorno dopo andando a scuola, Mariko non fa cenno con Nanako di quello che la tormenta. Ma durante la pausa pranzo Mariko con il sorriso tra le labbra, annuncia a Nanako e Tomoko che i suoi genitori hanno deciso di divorziare.
 
Il giorno dopo a scuola Aya Mizaki porta in classe un giornale, mostrandolo a tutte le sue compagne, dove è pubblicato un articolo in prima pagina del divorzio dei genitori di Mariko e in cui suo Padre è fotografato con la sua nuova compagna. Mariko come assente ascolta tutte le cattiverie di Mizaki contro di lei e la sua famiglia, fino a quando alzandosi di scatto ferisce la compagna con un taglierino che poi lascia cadere a terra.
Scappando dall'aula e dalla scuola, Mariko vaga per la città fino a quando non viene salvata da Takashi proprio nel momento in cui la ragazza si sta per gettare da un cavalcavia.

Episodio 28: Candele di Natale

La Madre di Mariko viene convocata dal Preside del Seiran per discutere delle conseguenze del gesto della ragazza.
Nel frattempo Takashi, dopo aver salvato Mariko dal suo tentativo di suicidio, la fa salire sulla sua auto e con lei inizia a girare per la città.
Subito dopo le lezioni Nanako e Tomoko, preoccupate per la loro amica, provano a cercarla in tutti i posti che frequenta di solito, mentre il Padre di Mariko si presenta a casa sua preoccupato per la figlia.
Solo in tarda serata Mariko rientra in casa e trovando suo Padre ad aspettarla, dopo un momento di felicità, lo attacca affermando che la sua presenza non è gradita, lui che le ha sempre abbandonate ora finge d'interessarsi, mentre sua Madre continua a perdonarlo nonostante i suoi  continui tradimenti. La grande rabbia e tristezza di Mariko esplodono in tutta la sua violenza, e solo le parole dei suoi genitori che la rassicurano sul fatto che nonostante la loro situazione il loro amore per lei non è condizionato  riescono a calmare la ragazza.

Il giorno dopo in una riunione straordinaria della Sorority, Lady Miya annuncia che Mariko Shinobu sarà espulsa dall'associazione.

Episodio 29:
L'Assemblea generale degli studenti.


Nanako e Tomoko uscite da scuola si recano da Mariko a trovarla e qui la ragazza informe le due amiche che sa bene della decisione della Sorority e della sua espulsione. Mariko s'informa con le due anche delle condizioni fisiche di Mizaki, riconoscendo che in fondo le due sono molto simili.

Il giorno dopo Kaoru andando da Rei la informa della decisione di Nanako di abbandonare l'associazione studentesca, aggiungendo di volere presentare una mozione durante l'Assembla generale degli studenti affinché la Sorority venga abolita.
Così, come annunciato, nel corso dell'Assemblea Kaouru propone la mozione per l'abolizione della Sorority, trovando dopo un momento di sorpresa generale un largo consenso tra le studentesse e a grande sorpresa di tutti anche quello di Rei che richiede le votazioni di un nuovo presidente dell'Assemblea, incarico ora ricoperto da Lady Miya, che non abbia legami con la Sorority.

Episodio 30:
La petizione

Il Giorno dopo l'Assemblea, Kaoru inizia a raccogliere le firme per una petizione da presentare al Consiglio Scolastico per chiedere l'abolizione della Sorority.
Nanako è la prima a firmarla e subito dopo decide di aiutarla nella sua battaglia a cui si aggiunge anche ben presto Tomoko.

 
This template downloaded form free website templates