----------------------------------------------


   

 

Nel 1991, ben 17 anni dopo la conclusione del manga di "Caro Fratello", la NHK Enterprises Inc. decide di produrre una sua trasposizione animata.

La regia venne affidata a
Osamu Dezaki, già conosciuto dal pubblico di Riyoko Ikeda per essersi occupato della regia della seconda parte dell'anime di "Versailles no Bara", che insieme a "Caro Fratello" rimangono ad oggi gli unici due lavori di Riyoko Ikeda ad aver avuto una loro trasposizione animata.

Il Character design fu affidato a
Akio Sugino, mentre le animazioni alla Tezuka Productions.

Al contrario del manga l' anime di "Caro Fratello" si presenta come un lavoro di maggior respiro tanto d'arrivare alla sua conclusione a
39 episodi. Per questo motivo al suo interno trovano sviluppo personaggi e rapporti che nella versione manga dell'Ikeda avevano un ruolo solo secondario e di contorno, come ad esempio il personaggio di Aya Misaki e del suo rapporto con Mariko Shinobu.-

L'anime viene esportato, così come era accaduto con "Versailles no Bara" in tutto il mondo, seppur subendo diversi tagli sia visive che audio.

In Italia arrivò nel 1995, in versione Home Video, sulla scia del manga, allora in corso di pubblicazione da parte della
Star Comics, attraverso il circuito della Yamato Video. Fu soltanto intorno ai primi anni del 2000 che l'anime iniziò ad esser trasmesso anche in televisione su canali satellitari e privati.

Per l'occasione vennero contattati i Cavalieri del Re affinché potessero comporre una sigla per trasmissione televisiva italiana.

LINK CORRELATI:

Sito Ufficiale della NHK ENTERPRICES INC.: http://www.nhk-ep.co.jp/

 

 
This template downloaded form free website templates