----------------------------------------------


Sidonie-Gabrielle Colette, conosciuta ai più con il semplice pseudonimo di
Colette, è stata una delle più importanti scrittrici francese della prima metà del XX secolo.

Colette, nel corso della sua vita si trovò più volte al centro di scandali per via delle sue disinibite relazioni sentimentali con diverse persone di ambo i sessi della mondanità francese e per la sua personalità esuberante. Oltre alla sua carriera di scrittrice, Colette, era anche un'attrice di musica hall ( un genere di spettacoli composti da momenti di musica e teatro che si svolgevano principalmente in luoghi non convenzionali)  durante i quali si esibiva spesso nuda o in atteggiamenti ambigui per l'epoca, come nella sua esibizione del 1907 all'interno del Moulin Rouge in cui Colette, all'epoca già sposata con il suo primo marito (Henri Gauthier-Villars), baciò appassionatamente un'altra attrice di music hall, "Missy", con cui intreccerà una relazione sentimentale negli anni successivi. Lo scandalo fu di tale portata che il Prefetto ne vietò una sua successiva replica.

Già scrittore affermato Henri Gauthier-Villars, conosciuto con lo pseudonimo di Willy, spinge la propria moglie a scrivere un romanzo su tutte quelle storie che lei è solita raccontagli della sua infanzia,  viene così pubblicato, dopo una serie di ripensamenti, correzioni e aggiunte il romanzo "Claudine va a scuola".

Il successo fu immediato, come anche lo scandolo che esso portò a causa dei temi trattati: amori saffici, uomini viziosi e ragazzine impudenti, tutto senza cercare facili moralismi. Sfruttando la grande popolarità del romanzo Colette ne scrive subito un seguito "Claudine a Parigi".

Ne frattempo, incoraggiata dal marito che parteciperà alla relazione, Colette inizia a frequentare Georgie Raoul-Duval, affascinante moglie di un americano americano nota per le sue relazione di carattere saffico. La loro relazione a tre si conclude però in maniera brusca nel momento in cui scopre che tra Georgie e Willy c'è anche una frequentazione a due tra loro che la vede esclusa. La vicenda e la figura di Georgie sarà inserita nel terzo romando dedicato a Claudine ,"Claudine amoureuse", che però venne ritirato prima di entrare in commercio dalla stessa Georgie che voleva evitare uno scandalo.

Nel 1902 viene pubblicato il romanzo "Claudine si sposa", il successo della serie sembra inarrestabile come quello dello spettacolo teatrale da loro tratti che vede la stessa Colette nei panni di Claudine e un anno dopo viene pubblicato "Claudine se ne va".

Oltra ai romanzi e allo spettacolo teatrale iniziarono a comparire anche altri oggetti dedicati a Claudine, come il "profumo di Claudine", il "grembiule di Claudine", le "cravatte di Claudine",etc.

Nel 1905 Colette decide di separarsi dal marito e scrive così l'ultimo romanzo della serie "Il rifugio sentimentale", che chiude il ciclo di romanzi di Claudine.

Se i romanzi precedenti furono sempre pubblicati con il nome del marito, da questo momento Colette decide di riprendersi la paternità dei suoi lavori.

Nel 1910 dopo il divorzio definitivo con Willy, Colette inizia a collaborare come giornalista per "Paris-Journal" e con il  "Le Matin".

Nel Dicembre del 1912 Colette si sposa con  Henry de Jouvenel, diventando la baronessa de Jouvenel e Maggio del 1913 nasce la loro prima figlia, Colette Renée de Jouvenel. Il rapporto tra madre-figlia fu nei primi anni della bambina molto distante. 

Alla carriera di giornalista, Colette prosegue anche con quella di scrittrice pubblicando nel corso degli anni diversi romanzi e nel 1920 pubblica "Chéri" ed è subito scandalo. Nello stesso anno, Colette,ora quarantasette, inizia una relazione extra-coniugale con il figlio del primo matrimonio di Henry de Jouvenel, il giovane diciassettenne Bertrand de Jouvenel.

Sempre nel 1920 il  governo francese decide di insignirle il grado di Cavaliere di insignirla con la Legion d'onore.

Nel 1923 Henry de Jouvenel interrompe i rapporti con la moglie a causa delle chiacchiere sempre più pesanti che iniziano a circolare tra la relazione di lei con Bertrand. Si conclude anche nello stesso modo la carriera di Colette come giornalista per "Le Martin" di cui Henry era il direttore. Poco più tardi anche la relazione con figlio di Henry si conclude e Colette inizia a frequentare Maurice Goudeket, un commerciante ebreo di perle.

Nel 1926 viene pubblicato "La fine di Chéri" e nel 1931 viene distribuito in Francia il primo film sonoro, "La Vagabonda", tratto dall'omonimo romanzo di Colette che ne segue anche la sceneggiatura.

Nel 1932 Colette, oltre alla sue già carriere affermate, di scrittrice, sceneggiatrice, giornalista e attrice affianca ora quella d'imprenditrice, aprendo un istituto di bellezza dando consigli di make-up e truccando personalmente le sue clienti. Il successo dell'impresa non si fa attendere e ben presto vengono aperti altri quattro centri e vengono  prodotti cosmetici pubblicizzati e curati dalla stessa Colette.

Nel 1935 si sposa con Maurice Goudeket.

Nel 1936 diventa Commendatore della Legion d'onore e viene ufficialmente eletta membro dell’Académie royale belge de langue et de littérature françaises e  si trasferisce a vivere al primo piano del Palais-Royal.

Nel 1941 Maurice Goudeket, viene arrestato e mandato in un cmapo di concentramento, dal quale l'anno successivo Colette riuscirà a farlo liberare grazie alla sue amicizie influenti.

Nel 1945 Colette viene eletta membro dell’Académie Goncourt di cui nel 1949 ne diventerà anche Presidente.

In occasione dei suoi 80 anni, nel 1953, Colette riceve tributi e onorificenze quali la medaglia della Città di Parigi, l’elezione a membro onorario del National Institute of Art and Letters di New York, e il grado di Grand’Ufficiale della Legion d'onore.

Il 3 Agosto del 1954 Colette muore dopo una lunga malattia. La Chiesa si rifiuta di celebrare il suo funerale religioso; ciò nonostante Colette, prima donna in Francia, riceverà le esequie di stato nella corte d’onore del Palais-Royal.

 

 

 

 

 
This template downloaded form free website templates