----------------------------------------------

 


(attenzione contiene spoiler)

PERSONAGGI STORICI:
 

Viene nominato Federico II di Prussia Il Grande, Re di Prussia dal 1740 fino alla sua morte nel 1786.

Fu uno dei personaggi più importanti del suo tempo incarnando la perfetta figura di monarca illuminato, riuscendo a trasformare piano piano la Prussia come una delle principali potenze europee.

-----------------------

Viene nominato Carlo Pietro Ulrico di Holstein-Gottorp, successivamente Pietro III di Russia.

Fu Zar di Russia per sei mesi nel 1762, infatti poco dopo al suo insediamento sul trono sua moglie Caterina II ordì un complotto per estrometterlo dal Palazzo d'Inverno a causa della sua folle politica interna ed esterna che stava mettendo a rischio la Russia.

Imprigionato e costretto ad abdicare a favore della moglie, Pietro III fu assassinato pochi giorni dopo nella sua cella.

-----------------------

Viene nominato Carlo d'Asburgo-Teschen, arciduca d'Austria e duca di Teschen, noto anche come l'Arciduca Carlo e fratello minore dell'Imperatore Francesco II.

l'Arciduca Carlo, considerato uno dei migliori autori di letteratura militare del diciannovesimo secolo, partecipò alle coalizioni contro Napoleone.

-----------------------

Viene nominato Giovanni Battista Giuseppe Fabiano Sebastiano d'Asburgo-Lorena, Arciduca d'Austria e fratello minore dell'Imperatore Francesco II che lo indirizzo alla carriera militare.

Tuttavia, complici gli insuccessi militari, L'Arciduca Giovanni abbandonò presto la carriera militare per dedicarsi gli studi naturalistici.

-----------------------

Si vede Anne Jean Marie René Savary, duca di Rovigo, Generale napoleonico e capo della polizia francese.

Fedele a Napoleone fino alla fine del Impero, cercò di seguirlo all'isola di Sant'Elena ma gli inglesi glielo impedirono.

Morì a Parigi nel 1833.

-----------------------

Si vede il Generale austriaco Franz von Weyrother, il quale partecipò alla guerre napoleone sotto l'esercito dell'Arciduca Carlo.

Fu lui a pianificare il disastroso piano d'attacco della battaglia d'Austerlitz, nella quale Napoleone sbaragliò gli eserciti di Austria e Russia.

-----------------------

Si vede Louis Nicolas Davout, Generale francese e Maresciallo dell'Impero ricevette ben presto la piena fiducia da Napoleone grazie le sue notevoli qualità di stratega.

Conosciuto anche come il "Maresciallo di ferro" a causa dei suoi modi duri e bruschi fu protagonista delle campagne di guerra in Germania, Austria, Polonia e Russia, riuscendo a battere i prussiani a Auerstädt nonostante l'inferiorità numerica delle sue truppe.

Morì il 1º giugno 1823 di tubercolosi.

-----------------------

Si vede il Conte Louis Alexandre Andrault de Langéron, Generale francese deciso di allearsi con l'esercito russo  subito dopo gli avvenimento della Rivoluzione Francese.

Dopo la sconfitta alla battaglia di Austerliz fu nominato governatore militare di Cherson e Odessa, comandante in capo dei Cosacchi di Bug e del Mar Nero, e governatore di Dnipropetrovs'k, Cherson e della Crimea.

Nel 1823 Langeron fu sollevato da questi incarichi a causa della sua salute cagionevole, e si trasferì in Francia fino al 1825. Viene richiamato in servizio dall'esercito russo tra il 1828 il 1829 per la guerra contro i turchi. 
Langeron morì durante un'epidemia di colera nel 1831.

-----------------------

Si vede Joseph François Oscar Bernadotte, Re di Svezia e Norvegia dall'8 marzo 1844 alla morte con il nome Oscar I.

Figlio di  Jean-Baptiste Jules Bernadotte e di  Désirée Clary

Come Re ebbe particolare interesse per la politica sociale e riformò il sistema giuridico e penale del suo Paese, inoltre semplificò  il sistema fiscale, la libertà di commercio e garantì la libertà di stampa e di religione.

-----------------------

Si vede Marie-Antoinette Adèle Duchâtel, moglie di Charles Jacques Nicolas Duchâtel e dama di compagnia di Joséphine de Beauharnais.

Adéle divenne l'amante di Napoleone nel 1804.

Morì a Parigi nel 1860.

-----------------------

Si vede Eléonore Louise Catherine Denuelle de la Plaigne, dama di compagnia di Carolina Bonaparte, fu assunta dalla donna con l'intento di farne l'amante del fratello, Napoleone, in modo da poter nuocere alla cognata Joséphine de Beauharnais.

Da questa relazione Eléonore diede alla luce Charles-Léon, primo figlio naturale di Napoleone, che però l'uomo si rifiutò di riconoscere, rompendo subito dopo ogni rapporto con la donna.

Tuttavia questo fatto diede la prova a Napoleone che la causa della mancanza di un suo diretto erede con Joséphine de Beauharnais non era dovuta a lui.

-----------------------

Viene nominato il Principe Adam Jerzy Czartoryski.

Statista, scrittore polacco e Ministro Imperiale degli Affari Esteri di Russia., lottò affinché la Polonia venisse riconosciuta come stato indipendente.

Fu per molti anni consigliere di Alessandro I di Russia e anche dopo le sue dimissioni come Ministro a causa di opposizioni di pensiero con la Zar i due rimasero sempre in contatto e confidenza.

-----------------------

Viene nominato Carlo Guglielmo Ferdinando di Brunswick-Wolfenbüttel, militare prussiano, Duca di Brunswick-Lüneburg, Principe di Brunswick-Wolfenbüttel-Bevern e feldmaresciallo prussiano.

Morì nel 1806 durante la Battaglia di Jena a causa delle ferite riportate durante uno scontro.

-----------------------

Si vede Federico Luigi Cristiano di Prussia (Friedrich Ludwig Christian), Generale prussiano, scrittore, musicista e nipote di Federico il Grande.

Si unì alla regina Luisa nella convinzione di dover affrontare Napoleone Bonaparte, ma morì nel 1806 nel corso di una battaglia.

-----------------------

Si vede Carl von Clausewitz, Generale, scrittore e teorico militare prussiano.

Aderì alla coalizione antifrancese a fianco della Prussia e  nel 1805, nel 1806 partecipò alla campagna che si concluse con la sconfitta di Jena, dove fu catturato dai Francesi.

Rilasciato dopo la firma di la Pace di Tilsit  tornò in Prussia  dove  si impegnò nella riforma dell'esercito.

Partecipò alla Battaglia di Lipsia a quella conclusiva del 1815, anche se non partecipò alla Battaglia di Waterloo.

Morì nel 1831 di colera durante una il tentativo di mettere fine a un'insurrezione in Polonia.

-----------------------

Si vede Maria Walewska, appartenente alla antica nobiltà e terza moglie del Conte Anastasy Colonna Walewski.

Durante un ballo (1807) per fa incontrare la nobiltà polacca con Napoleone, considerato come "colui che avrebbe potuto finalmente liberarli", i due s'incontrarono per la prima volta. Colpito subito dalla bellezza della giovane, Napoleone volle subito approfondire la loro conoscenza. Solo dopo il tacito accordo del marito e la forte pressione di tutta l'aristocrazia polacca che la opprimevano muovendo in lei il suo senso patriottico che diventò l'amante di Napoleone, con l'obiettivo di favorire così il suo aiuto nel rendere la Polonia uno stato indipendente.

La donna finì alla fine però per innamorarsi di Napoleone, sentimenti che lui ricambiò totalmente e vissero insieme segretamente per periodi più o meno lunghi.

Da questa relazione nel 1810 nacque  Alessandro Giuseppe Colonna, Conte Walewski.

Solo dopo la morte del Conte, i due avevano divorziato anni prima per salvaguardare il patrimonio del loro primogenito (Walewice, Antoni Wasil Rudolf Walewski) a causa di un crollo finanziario che li investì, e la partenza di Napoleone per l'esilio che acconsentì a sposare, nel 1816, Philippe Antoine d'Ornano, cugino di primo grado di Napoleone e generale dell'impero, che da molto tempo la corteggiava.

Morì a Parigi nel Dicembre 1817.

CURIOSITA': Maria Walewska è tra le protagoniste del manga "Ten no hate mado - Porando no Hishi" scritto e disegnato da Riyoko Ikeda nel 1991. Per maggiori informazioni v'invitiamo a visitare la sezione ed esso dedicato: TEN NO HATE - PORANDO NO HISHI.

-----------------------

Viene nominato il Principe Józef Zajczyszkiewiczkiewicz, politico e Generale polacco e alleato di Napoleone contro la quarta coalizione.

Morì nel 1826 dopo aver perso una gamba nella battaglia contro l'esercito russo nel 1812 per la quale fu costretto a congedarsi dall'esercito.

-----------------------

Viene nominato Jan Henryk Dąbrowski, Generale Polacco e alleato di Napoleone contro la quarta coalizione e la campagna di Russia.

Dopo la caduta di Napoleone tornò in Polonia per organizzare l'esercito.

-----------------------

Si vede Józef Antoni Poniatowski, Principe di Polonia e del Sacro Romano Impero. E' stato un generale polacco, Maresciallo dell'Impero con Napoleone Bonaparte.

CURIOSITA': Józef Antoni Poniatowski è il protagonista del manga "Ten no hate mado - Porando no Hishi" scritto e disegnato da Riyoko Ikeda nel 1991. Per maggiori informazioni v'invitiamo a visitare la sezione ed esso dedicato: TEN NO HATE - PORANDO NO HISHI.

-----------------------

Viene nominato Stanislao II Augusto Poniatowski, ultimo Re di Polonia.

Fu detronizzato nel 1770 dalla Confederazione di Bar, da prima cercò di opporsi per poi accettare la sorte del suo Paese e la sua e nel 1795 dopo la terza partizione della Polonia fu costretto a rifugiarsi a San Pietroburgo dove visse fino alla sua morte nel 1798.

-----------------------

Si vede Michel Ney, Generale francese e Maresciallo sotto l'Impero di Napoleone.

Dopo un iniziale abbandono alle schiere di Napoleone alla sua abdicazione, Ney, ritornò a suo fianco durante i Cento Giorni e combatté con lui nella battaglia di Waterloo. Questo lo fece classificare come traditore dopo la  Seconda Restaurazione e l'esilio di Napoleone. Processato fu condannato a morte e fucilato nel 1815.

-----------------------

Viene nominato Nicolas Jean-de-Dieu Soult, Generale francese, Maresciallo e Ministro sotto l'Impero di Napoleone.

Considerato dall'Imperatore come uno dei suoi migliori luogotenenti, egli ebbe un ruolo decisivo durante le battaglie di Austerlitz e di Jena.

Dopo l'esilio di Napoleone e la fine del suo Impero, Soult continuò una lunga carriera politica e militare sotto la monarchia di Luigi Filippo d'Orleans.

-----------------------

Viene nominato il Generale russo Levin August Theophil von Bennigsen.

Dopo le guerre contro Napoleone,Bennigsen si fece assegnare il comando supremo dell'esercito russo in Bessarabia, dove rese sicuro il confine turco-russo. Nel 1818 decise di ritirarsi dalla vita politica e militare con il figlio, avuto nel 1809 dalla sua quarta moglie.

Levin August Theophil von Bennigsen morì in Germania nel 1826 all'età di 81 anni.

-----------------------

Si vede Karl Freiherr, Barone di Vincent, Generale e diplomatico Asburgo.

Tra il 1805 e il 1806 incontra regolarmente il suo amico Charles Maurice de Talleyrand-Périgord, con il benestare di Napoleone, e insieme mettono le basi e organizzano il Congresso di Erfurt e nel 1814 viene nominato ambasciatore austriaco a Parigi.

-----------------------

Si vede Konstantin Pavlovič Romanov, fratello dello Zar Alessandro I di Russia. È conosciuto principalmente per la sua abdicazione al trono nel 1825 che portò alla ribellione dei decabristi più tardi nello stesso anno.

Nel suo ruolo di comandante in capo e di viceré de facto del Regno del Congresso di Polonia è ricordato per essere stato un governatore spietato.

-----------------------

Viene nominata Ekaterina Pavlovna Romanova, sorella dello Zar Alessandro I di Russia.

Dopo il fallimento delle trattative con Napoleone per un loro matrimonio, che avrebbe confermato la pace con la Russia, Ekaterina sposò il cugino Giorgio di Holstein-Oldenburg e da cui ebbe due figli.

Nel 1815 durante un viaggio in Inghilterra con il fratello Alessandro I, con cui era molto legata, conobbe Guglielmo I di Württemberg, che innamoratosi di lei decise di divorziare da sua moglie per poterla sposare nel 1816.

Da questo matrimonio nacquero altri due figli.

Nel  1819 morì a seguito di una polmonite aggravata da un attacco di erisipela.

-----------------------


FATTI STORICI:


Il
3 Novembre 1805 Prussia e Russia firmano la Convenzione segreta di Potsdam in cui la prima s'impegnava a cercare una mediazione tra la Francia e gli austro-russi. In caso di rifiuto da parte della Francia, la Prussia sarebbe entrata in guerra contro di lei a fianco della coalizione.

-----------------------

Il 13 Novembre 1805 Vienna si arrende alla truppe di Napoleone che fa così il suo ingresso nella città.

-----------------------

La battaglia di Austerlitz (2 Dicembre 1805), detta anche battaglia dei tre imperatori, fu l'ultima e decisiva battaglia svoltasi nei pressi della cittadina di Austerlitz tra l'armata francese comandati da Napoleone contro  l'armata congiunta tra Russia e Austria.

La battaglia di Austerliz si conclude con la netta vittoria dei francesi e questo sarà da tutti considerata come la battaglia di maggior successo per piano, strategia dell'Imperatore francese.

-----------------------

Il 26 Dicembre 1805 fu firmata a Bratislava la Pace di Presburgo tra Napoleone e l'Imperatore Francesco I d'Austria.

Il trattato sottrasse all'Austria diversi territori che passarono così sotto la Francia. Inoltre l'Austria dichiarava di ritirarsi dalla Terza Coalizione e di elargire alla Francia una somma pari a 40 milioni di franchi come indennità.

Di contro l'Austria ottenne Salisburgo e Berchtesgaden.

-----------------------

Il 23 Gennaio 1806, William Pitt il Giovane (vedi  Eroica - Citazioni volume 08) muore nella sua casa di Londra a causa di una malattia al fegato, peggiorata dallo stress causato dalla sconfitta dell'esercito austro-russo contro Napoleone.

-----------------------

La battaglia di Jena (14 ottobre 1806) vide contrapporsi l'esercito francese contro quello prussiano della quarta coalizione e terminò con la vittoria dei primi.

-----------------------

Il 19 Dicembre 1806 Napoleone entra a Varsavia.

-----------------------

La battaglia di Eylau fu uno degli scontri più sanguinosi delle guerre napoleoniche, combattuta l'8 febbraio 1807  a Eylau (oggi Bagrationovsk), tra l'esercito napoleonico e quello russo.

La battaglia, combattuta sotto una bufera di neve in un primo momento sembrava volgere a favore dell'esercito russo per poi concludersi con la vittoria di Napoleone, grazie anche l'arrivo di nuove truppe francesi sul campo di battaglia.

Napoleone, pur rivendicando la vittoria, rimase impressionato dalla durezza degli scontri e dall'entità delle perdite, e fu costretto a sospendere le operazioni per riorganizzare il suo esercito. La guerra sarebbe ripresa solo nella tarda primavera del 1807.

-----------------------

La battaglia di Friedland vede contrapporsi l'esercito francese con quello  russo con la vittoria dei primi.

Al termine della battaglia, lo zar Alessandro I decise di interrompere la guerra e si incontrò con Napoleone a Tilsit concludendo un accordo di pace e alleanza che sancì il temporaneo dominio francese su gran parte dell'Europa centro-orientale.

-----------------------

Il 25 Giugno 1807 Napoleone incontra lo Zar Alessandro I sul fiume Nemunas per iniziare le trattative della Pace di Tilsit.

-----------------------

La  pace di Tilsit segnò a fine della guerra Russia-Francia e sancì la divisione dell'Europa orientale in due sfere di influenza tra le due potenze.

La Pace fu siglata il 7 Luglio 1807 tra Napoleone e lo Zar Alessandro I di Russia e successivamente il 9 Luglio tra Napoleone e il Re Federico Guglielmo III di Prussia.

Il trattato del 7 luglio fu firmato su una zattera galleggiante nel mezzo del fiume Nemunas che segnava la linea di demarcazione tra le zone di influenza francese e russa.

-----------------------

 


QUADRI:

L'immagine di
Carl von Clausewitz disegnata da Riyoko Ikeda riprende l'omonimo quadro di Karl Wilhelm Wach.

-----------------------

L'immagine dell'entrata di Napoleone a Berlino è ispirata a questa stampa di un autore anonimo.

-----------------------
 

L'immagine di Maria Walewska disegnata da Riyoko Ikeda riprende il ritratto omonimo della donna realizzato dal pittore francese François Gérard.

-----------------------
 

L'immagine della battaglia Eylau disegnata da Riyoko Ikeda riprende la stampa omonima realizzato da  François Joseph Swebach-Desfontaines.

-----------------------

L'immagine di Napoleone e Alessandro I disegnata da Riyoko Ikeda riprende quadro "The Treaty of Tilsit" e attribuito a Pierre Gautherot.

-----------------------


LUOGHI:

Si vede il Castello di Sanssouci di Potsdam in Germania voluto da Federico II Il Grande come residenza estiva. Realizzato in stile roccocò su degli schizzi elaborati dallo stesso Re di Prussia è oggi inserito tra i patrimoni dell'umanità protetti dall'UNESCO e conosciuto anche come "la Versailles prussiana".

-----------------------

Si vede il Castello di Schönbrunn è stata la sede della casa imperiale degli Asburgo dal 1730 al 1918. Il castello conta 1.441 stanze di varie grandezze. dal 1996 il castello e il suo giardino sono considerati patrimonio dell'UNESCO.

-----------------------

Viene nominata Olomouc (Olmütz), città della Repubblica Ceca.

-----------------------

      Viene nominata la città di Brunn della Baviera.

-----------------------

Si vede la Colonna Vendôme, situata al centro della place Vendôm a Parigi e dedicata alla gloria delle armate vittoriose. In cima alla colonna vi fu posta una statua raffigurante Napoleone.

Nel 1871 durante l'insurrezione della Comune di Parigi, la colonna e la statua di Napoleone furono distrutte in quanto simbolo di tutto quello che andava contro i principi della Repubblica.

Tuttavia subito dopo la caduta del Comune di Parigi la Colonna viene ricostruita con gli stessi materiali recuperati.

-----------------------

Si vedono i due archi di trionfo voluti e fatti costruire da Napoleone a Parigi:

 L'Arc de Triomphe du Carrousel costruito per commemorare le vittorie militari napoleoniche, sul modello dell'Arco di Constantino I (312 d.C.) a Roma, nelle sue decorazioni vi sono scene della battaglia di Austerliz e del trattato di Pace di Presburgo.


 

L'Arco di Trionfo (Arc de Triomphe de la place Charles de Gaulle) e voluto anche questo da Napoleone per celabrare le sue vittorie in campo militare.

 L'arco nella sua costruzione si ispira all'Arco di Tito nel Foro Romano a Roma.

-----------------------

Si vede la Porta di Brandeburgo a Berlino, realizzata in stile neoclassico è il monumento più famoso di Berlino.

La quadriga sulla sua sommità fu realizzata nel 1794 da Johann Gottfried Schadow e nel 1807  fu portata da Napoleone, come bottino di guerra, a Parigi, come bottino di guerra. Tuttavia nel 1814 i prussiani la riportarono indietro aggiungendovi poi la croce di ferro alla corona che sormonta l'asta in mano alla dea della pace.

-----------------------

Viene nominata Varsavia, città e capitale della Polonia è anche il polo principale della vita culturale, politica, economica e scientifica del Paese.

-----------------------

Viene nominata la città tedesca Dresda.

Centro d'arte di importanza internazionale, tanto da essere stata soprannominata "Firenze sull'Elba", ha subito durante la seconda guerra mondiale un intenso bombardamento con migliaia di vittime .

 

 


 


 

 
This template downloaded form free website templates