----------------------------------------------


Attenzione: I titoli degli album sono qui riportarti nella loro traduzione italiana per una maggiore comodità.


Nel corso degli anni, l'opening theme, "
Bara Wa Utsukushiku Chiru" giapponese di "Versailles no Bara", cantata da Reiko Tajima, è stata più e più volte rimaneggiate e cantante da altri cantanti e gruppi in voga.

I
Lareine, una Visual Band oggi ormai sciolta, pubblicò nel 1998 all'interno del loro album "Lillie Charlotte" la cover della opening theme dell'anime di "Versailles no Bara", "Bara Wa Utsukushiku Chiru". La Cover due anni dopo venne pubblicata in un mini cd in versione, standar e deluxe.
La particolarità di questa nuova cover fu il fatto che
Riyoko Ikeda partecipò attivamente al processo, disegnando non solo i costumi della band usati per il video promozionale e la copertina del CD nella sua versione deluxe, ma cantando come vocalist insieme alla band.


Il brano è stato anche inserito nel cd celebrativo per il ventennale della carriera di Kamijo: "Royal Blood - Revival Best".

Gli Animetal e Animetal Lady per ora hanno sicuramente il primato di aver realizzato la versione più originale dell'opening theme di "Versailles no Bara", entrambi i due gruppi hanno deciso di rileggere la sigla in versione metal. La cover è stata poi pubblicata sul CD "Decade of Bravehearts" (2006) degli Animetal e "Animetal Lady Marathon" (1998) delle Animetal Lady.

Nel 2003 è Megumi Ogata a registrare e pubblicare nell'album "Stop and Go" una sua cover di "Bara wa Utsukushiku Chiru" (grazie ad Happi per la segnalazione).

Mentre nel 2006 è la volta di Nana Kitade, giovane idol giapponese a pubblicare e a includere l'opening theme di "Versailles no Bara" nel suo CD "Cutie Bunny". Questa cover della Kitade è anche possibile acquistarla via on-line come suoneria per il proprio cellulare.

Nel 2009 all'interno del Cd "The Idol Master Radio" troviamo una nuova cover l'opening theme di "Versailles no Bara" eseguita da Chiaki Takahashi e Asami Imai.

Nel 2010 è il duo Monalina a pubblicare all'interno del Cd "Mega" una cover dell'opening theme di "Versailles no Bara".

Nel 2011 l'opening theme viene rivisitata in chiave elettronica dagli House MIX nel cd "Theme of Lady oscar - Bara wa utsukushiku chiru " pubblicato W.C.D.A.

Nel 2015, l'opening theme viene riletta in versione solo strumentale dal Massimo Faraò Trio in chiave jazz all'interno dell'album "Roses scatter In Beauty - Venus The Sentimental -"

Anche in Italia nel corso degli anni sono stati diversi i gruppi ad aver inciso una cover della sigla dell'anime di Lady Oscar nella sua versione dei Cavalieri del Re, ne troviamo un esempio negli album: "Baby Dance" (2002); "Elisabetta Viviani -Heidi/ Il coccodrillo come fa-" (2007). 

Nel 1992 Riccardo Zara in collaborazione con Nicola Bartoli Carrassi, Marco Salimberti e Giusy Ravizza realizzò un Cd, "Oro", in cui sulle basi degli opening theme giapponesi più famosi costruì delle canzoni inedite in italiano, tra le basi usate non poteva ovviamente mancare quella di "Bara Wa Utsukushiku Chiru" usata per la canzone inedita, eseguita da Giusy Ravizza, "Senza difesa" (clikka QUA per leggere il testo di "Senza difesa").

Nel 2015, Paolo Tuci, realizza una cover della sigla dell'opening theme italiana "Una spada per Lady Oscar" che include nel suo cd "Sailor & co", mentre nel 2017 realizza un maxi single dal titolo "Lady Oscar - THe Rose of Versailles" contenente il brano "Lady Oscar", "Minuetto per la Regina" e "La morte di André". All'interno del maxi single è anche possibile trovare il video promozionale dedicato al brano "Lady Oscar" realizzato dal cantante.

 

 
This template downloaded form free website templates