ベルサイユのば
Versailles no bara

----------------------------------------------

Il giovane André, da poco rimasto orfano, viene condotto da sua Nonna a Palazzo Jarjayes, per diventare l’attendente dell’ultima figlia del generale.
Prima di partire la sua amica,
Christine, gli regala il suo nastro dei capelli, affinché si possa ricordare di lei e di una promessa fatta nell'atto di salutarsi: sposarsi una volta diventanti grandi.

Passano gli anni e André è ormai diventato un uomo, sempre al fianco di Oscar, si recano nel Palazzo del Duca D’Orlèans. Qui Robespierre gli presenta una giovane donna, Christine, l'amante preferita del Duca. La giovane, pur riconoscendo subito il suo amico d'infanzia decide di non rivelarsi a lui.

Andando via dal Palazzo, Oscar, sorridendo, dice ad André di essersi accorta che la Christine continuava a guardarlo, ma lui rassicurandola le risponde che non importa quali occhi si posino su di lui, perché per lui non esiste altra donna che lei.

Christine guardando fuori dalla finestra i due allontanarsi è colta da un misto di gioia e tristezza, rendendosi immediatamente conto che nel cuore dell'uomo c'è solo Oscar.

Qualche giorno dopo una visita inaspettata si presenta davanti a Christine, s tratta della Nonna che nel restituirle il nastro che la ragazza aveva donato ad André, le racconta che per tutti quegli anni è stata lei a conservarlo affinché non andasse perduto. La donna le racconta anche che nei tumulti della rivoluzione André ha perso la vita per schierarsi dalla parte del popolo.

Tra le lacrime e stringendo ilsuo nastro Christine ripensa alla sua infanzia, quando poco dopo la partenza di André rimase orfana anche lei di entrambi i gentiori e decise di trasferirsi a Parigi per ritrovare il suo amico e di quando conobbe il Duca D'Orleans e ne divenne la sua amante.

La sera stessa in giardino Christine pianta delle ghiande contenute in un sacchetto, dono tanti anni fa di André alla ragazza. Lì, poco dopo Chirstine scopre che il Duca D'Orleans ha mire tutt'altro che affini ai Rivoluzionari, ma che il suo vero obiettivo e quello di diventare Re.

Gli anni passano e da quelle ghiande ben presto inizia a germogliare qualcosa che alal fine si trasformerà in un bellissimo e forte albero.