----------------------------------------------

a cura di Lau


Stefan Zweig (Vienna, 28 novembre 1881 – Petrópolis, 23 febbraio 1942) crebbe in una famiglia agiata, nel clima artistico e intellettuale della Vienna di fine ottocento.

Nel 1900 iniziò gli studi di filosofia all’università di Vienna, laureandosi nel 1904 a Berlino.
Finiti gli studi poté viaggiare in Europa, soggiornando per lunghi periodi a Parigi e a Londra, incontrando Emile Verhaeren, Georges Duhamel, Auguste Rodin e Hermann Hesse.
Dal 1917 si trasferì in Svizzera dove iniziò una storia con
Friderike Maria von Winternitz la quale, essendo già sposata, poté contrarre matrimonio con Zweig solo nel 1919, dopo aver ottenuto il divorzio.

Finita la prima guerra mondiale la coppia rientrò in Austria, stabilendosi a Salisburgo.
In questo periodo ebbe inizio il suo grande successo come scrittore di poesie, di novelle e di saggi, diventando l’autore più tradotto nel mondo.
Nel 1932 pubblicò la sua seconda grande biografia, "
Marie Antoinette. Bildnis eines mittleren Charakters (Maria Antonietta. Una vita involontariamente eroica)", il suo maggiore successo letterario.

Nel 1933 le sue opere vennero bruciate dai nazisti e l'anno seguente lasciò l’Austria, trasferendosi a Londra senza la sua famiglia. Nel 1938 chiese la cittadinanza inglese e divorziò da sua moglie Friderike, ma i loro rapporti rimasero comunque molto cordiali sino alla fine (non a caso Friderike Maria fu l'ultima persona a cui Zweig scrisse poco prima di togliersi la vita).
Nel 1939 sposò la sua segretaria,
Lotte Altmann, e con lei andò a stare a New York nel 1940.

L'anno seguente si spostò a Petrópolis, una cittadina a Nord di Rio de Janeiro, in Brasile. Qui si suicidò insieme alla sua seconda moglie Lotte, il 23 febbraio 1942, iniettandosi del Veronal*.

-----------------------

* Il Veronal è un farmaco tristemente noto per essere stato utilizzato in dose letale dai medici nazisti (diluito nel tè) per uccidere i malati di mente. In quegli anni era altresì ampiamente usato come farmaco. Ulteriori informazioni sull’utilizzo di questo farmaco, da parte dei nazisti, anche sui bambini disabili, clicca QUI per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni sulle tesi del suicidio, clicca QUI per maggiori informazioni.

 

 
This template downloaded form free website templates